Ricette con gnocchi di patate senza uovo

Gli gnocchi con le patate sono una fra le ricette più amate al mondo e qui in Italia siamo famosi per essere i più bravi nel prepararli!

Apprezzati soprattutto in Inverno, ne esistono anche versioni “fredde” per l’Estate, ma più importante del condimento è avere una buona pasta di partenza. In questo post vedremo come si prepara l’impasto e come si procede alla preparazione delle piccole forme di gnocco.

La ricetta mi è stata tramandata dalla nonna! E lei non usa mai dosi… ma la sua precisione è sbalorditiva! Credetemi seguite il suo metodo e non ve ne pentirete, soprattutto se la vostra paura è quella che una volta buttati gli gnocchi nell’acqua bollente questi si frammentino in mille pezzi (insomma, effetto polenta)! Con le dosi di nonna Leonia lo gnocco non si rompe…

Di quante patate ho bisogno?

Per regolarvi con le porzioni calcolate due patate medie a persona. Un chilo e mezzo di patate, invece, è sufficiente per 7-8 persone, ma fidatevi dopo aver preparato per la prima volta i vostri gnocchi sarete in grado di calcolare ad occhio la giusta quantità di patate a seconda della varietà e delle vostre necessità. Inoltre non preoccupatevi troppo se non trovate la classica “patata farinosa” adatta per gli gnocchi, perché con un pò d’esperienza e un pò più di farina è possibile ottenere degli ottimi gnocchi da qualsiasi varietà di patata (le patate ideali sono quelle con la buccia rossa, ma è possibile usare qualsiasi varietà: l’importante è che se le patate risultano troppo acquose, prima di unirle alla farina procediamo a scolarle utilizzando un colino e facendo bene pressione sulle patate).

Qual’è la giusta dose di patate e farina?

Per rispondere a questa domanda vi svelo il segreto della nonna: utilizzare una quantità di farina corrispondente al volume del mucchietto di patate lesse schiacciate che avete ottenuto. Vediamo meglio come si fa partendo dall’inizio…

Come preparare l’impasto?

  1. Senza sbucciarle, mettete a bollire le vostre patate. In realtà si possono anche far bollire senza la buccia, ma io vi consiglio di tenerla perché in questo modo la patata non assorbe acqua e mantiene più gusto.
  2. Una volta bollite le patate (25-30 minuti), togliere la buccia e passarle nel passapatate. Fare in modo che venga un passato omogeneo, liscio, dopodichè cominciate ad unirlo e compattarlo con le mani fino ad ottenere una montagnetta. Di solito io mi appoggio su quella che chiamo “spianatora”, ovvero un piano di legno per fare la pasta, ma un tavolo pulito va ugualmente bene.
  3. Su questo piano avrete quindi il vostro mucchietto di patate lesse schiacciate che avrete compattato al massimo, togliendo tutto il vuoto all’interno. A fianco al mucchio di patate lesse, createne un’altro di farina che abbia le stesse dimensioni (quando sarete abili nell’impastare gli gnocchi potrete mettere meno farina, ottenendo degli gnocchi ancora più “patatosi”).
  4. A questo punto comincia il bello, ovvero si mettono le mani in pasta!  Cominciate a coprire le patate con la farina a piccole dosi, buttatene di volta in volta una manciata e amalgamate con le patate (non preoccupatevi se non riuscite ad impastarli bene, in questa fase più che di impastare si tratta di accorpare i due ingredienti). Continuate così finché non avrete finito la farina.
  5. Adesso avrete davanti un composto ancora poco elastico e non tutta la farina si sarà bene unita con le patate. Per ottenere una pasta liscia bisogna cominciare a impastare “veramente” e se fate i movimenti giusti potrebbero bastarvi 5 minuti. In linea di massima i gesti dell’impasto consistono nel: schiacciare la palla di pasta, ripiegarla, pressarla con una mano e con l’altra mano fare pressione sulla mano che pressa la pasta. Insomma sembra un po’ una scioglilingua ma è più difficile da spiegare che da fare (al più presto, quando il mio coinquilino ed io ci troveremo sincronizzati, lui con la video camera e io con gli gnocchi, pubblicherò un video così sarà più facile “cogliere” il magico movimento dell’”ammassare” che, una volta afferrato bene, vi risulterà semplicissimo e non potrete più farne a meno).
  6. Una volta che il vostro impasto sarà bello liscio e non si attaccherà più al piano di lavoro, la vostra pasta di patate è pronta. Cominciate quindi a pulire il piano dai residui di pasta e farina, per questo scopo consiglio di usare una “raschietta”. Potete recuperare la farina setacciandola. L’importante è che al momento di tagliare gli gnocchi, sul piano di lavoro non ci siano più residui che possano attaccarsi ai vostri gnocchi ma soltanto un sottilissimo strato di farina setacciata. Insomma puliamo tutto!
  7. Adesso, dalla palla di pasta di gnocchi, prendere una piccola parte di impasto con la mano (la quantità sufficiente a riempire la vostra mano) e fare una pallina, poggiarla sul tavolo e cominciare a sfinire in senso orizzontale questa palla. Con un leggero movimento delle mani, sfiniamo, sfiniamo, sfiniamo, fino ad ottenere una striscia tondeggiante. In questo modo creiamo altre file fino ad esaurimento impasto.
  8. Arrivati a questo punto, il grande del lavoro è stato fatto. Con un coltello a lama liscia o con un attrezzo di plastica per tagliare la pasta, cominciate a creare i vostri piccoli gnocchi, o anche grandi perché no! Il bello degli gnocchi fatti in casa è quello di poterli fare della grandezza che più ci piace, ad esempio io ritengo che gnocchi più piccolini vadano bene per ricette in bianco (in particolare gli gnocchi al sugo di noci), mentre un taglio più grande è ottimale per sughi al pomodoro o con la carne.
  9. vi piacciono gli gnocchi rigati? Allora prendete una forchetta e con questa applicate una leggera pressione con i quattro denti sulle file di gnocchi, prima di tagliarle.

Come cuocere gli gnocchi?

Semplice! Buttare gli gnocchi in un bel pentolone di acqua bollente salata! Ricordatevi, il sale non va nell’impasto ma lo potete mettere esclusivamente:

  1. nell’acqua per bollire le patate
  2. nell’acqua per cuocere gli gnocchi

Appena gli gnocchi salgono a galla, scolarli e condirli. Buon divertimento!

About these ads

Commenti su: "Ricetta gnocchi di patate | Gnocchi di patate senza uovo" (1)

  1. Hi, this is a comment.
    To delete a comment, just log in, and view the posts’ comments, there you will have the option to edit or delete them.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: